Flower 58

mercoledì 13 marzo 2013

Candele da massaggio



Un' idea romantica e originale, reperibili in profumeria grazie ad alcune marche come i Provenzali, le candele da massaggio sono facilissime da creare in casa in mille varianti. Si accendono come una normale candela, hanno però la particolarità di essere fatte con oli e burri naturali che ben si prestano all'idratazione cutanea una volta sciolte. Vediamo come si preparano!

Candele idratanti da massaggio

  • 35 gr di burro di cacao;
  • 21 gr di burro di karitè;
  • 18 gr di burro di mango;
  • 9 gr di olio di cocco;
  • 9 gr di olio di jojoba
  • 10 gr di cera d'api;
  • 1 gr di tocoferolo;
Mettiamo tutti gli ingredienti in un bicchiere di vetro o di un materiale adatto alla cottura a bagnomaria e poniamo in acqua a fondere con questo metodo.
Quando la cera sarà completamente sciolta, versiamo in quantità non esagerate nei vasetti, e per profumare aggiungiamo oli essenziali o fragranze a nostro piacimento. Se desideriamo avere candele colorate, usiamo pigmenti o miche che preferiamo. Poniamo lo stoppino al centro della nostra candela da massaggio, che dovrà ovviamente superare il livello di cera.
Lasciamo a riposo le candele e attendiamo il giorno successivo, quando la consistenza sarà adatta per permettere l'accensione. Possiamo a nostro piacere modificare gli oli presenti e i burri, tenendo conto che la consistenza potrebbe risultare leggermente diversa, ma non per questo meno confortevole.

Come si crea lo stoppino?

Prendiamo un pezzo di filo di cotone e lo sporchiamo con la cera fusa, quindi lo poniamo in frigo su della carta stagnola per qualche minuti, affinchè la cera solidifichi intorno allo stoppino. E' necessario posare il filo dritto, senza curve o angolazioni strane che ne impediscono l'inserimento nella candela. 
Quindi inseriamo la cima del filo in una base per stoppino (reperibile facilmente nei negozi di fai da te o come base di una candela già pronta), e stringiamo l'entrata con una pinza. Questo passaggio va fatto quando la cera è fusa, e mentre lo stoppino solidifica per pochi minuti possiamo versarla nei bicchierini.


Come si usa la candela da massaggio?

Come una qualsiasi candela decorativa, la candela da massaggio si accende e si lascia a sciogliere per qualche minuto, il tempo di formare l'olio nel bicchierino, dunque si inclina leggermente per far colare la cera fusa sul dorso della mano. A questo punto si può massaggiare sulla pelle, che risulterà particolarmente idratata se calda di doccia. Consiglio di usare l'olio mano a mano che si scioglie, senza far riempire completamente il bicchierino per evitare che si risolidifichi.


                                                                                        Lalla


17 commenti:

  1. Ciao Lalla, ho provato a farla e viene benissimo, ma ho un problema: quando inclino il bicchiere mi fà la fuliggine.. Come posso evitarla?Grazie :-) Pamela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pamela, aiutami a capire, in che senso ti fa fuliggine? Che tipo di filo hai usato? :)

      Elimina
    2. Ciao,ho usato un filo che ho reperito in una cereria e che loro usano appositamente per fare gli stoppini. Penso sia di cotone

      Elimina
  2. Molto strana questa cosa! Onestamente non saprei, se il filo era proprio adatto a questo è un fenomeno strano.. Magari prova a rifarle, a volte sono cose che succedono e che scompaiono senza che nemmeno si capisca il motivo...

    RispondiElimina
  3. Riproverò,grazie!

    RispondiElimina
  4. Ciao Lalla, posso chiederti con cosa posso sostiutire olio di mango che non ho?! Ho la cera di soia potrei usarla?
    aspetto tuoi consigli,,,grazie
    Sara

    RispondiElimina
  5. il burro di mango...scusa....
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non hai quello di mango usa la stessa quantità di burro di karitè Sara! :)

      Elimina
  6. Ciao Lalla,
    ma posso colorarle con i colori alimentari liquidi?o meglio di no?
    perchè una mia amica le vuole ma colorate...ufffff
    Ciao e grazie
    Sara

    RispondiElimina
  7. Ciao sara, devi verificare in che cosa si sciolgono, ma meglio le miche piuttosto!

    RispondiElimina
  8. ah ok...va bene....grazie Lalla...sempre gentile...
    Sara

    RispondiElimina
  9. eh ma se uso le miche quanti gr ne devo mettere?
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende che colori e di che intensità vuoi ottenere, parti con una puntina e mescola, se vuoi un effetto più scuro la aggiungi, si fa sempre in tempo ad aumentare!

      Elimina
  10. ah ok...grazie dei tuoi preziosi consigli....:) un abbraccio
    Sara

    RispondiElimina
  11. Ciao Lalla, nella ricetta ho letto del tocoferolo, ma al posto della vitamina E posso usare la glicerina? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia, no se non c'è l'hai omettila!

      Elimina
  12. Ciao...complimenti per la ricetta..posso sostituire il burro di karite con l olio di karite? E il burro di mango con quali ingredienti? Grazie

    RispondiElimina