Flower 58

Naturalmente Lalla

Pazienza, Passione, Prudenza. Le tre P da ricordare creando cosmetici al naturale.

lunedì 15 dicembre 2014

Sfumature di Benessere: la Cromoterapia

Il nostro secondo appuntamento con Sfumature di Benessere si apre con il tema della Cromoterapia.

Ma che cos'è esattamente questa "Terapia del Colore"?
Per cromoterapia si intende l'utilizzo degli effetti cromatici per apportare benefici sul corpo e sulla psiche. In realtà senza volerlo o rendercene conto siamo continuamente influenzati dai colori che ci circondano e che inconsciamente hanno effetto sulla nostra psiche, Anche la cromoterapia si basa sul principio di un sistema elettromagnetico che attraversa il nostro corpo e che, in presenza di squilibri o mancanze, provoca disagi e malesseri. In particolare l'energia prodotta dai colori entra in profondità nelle cellule, che possono così muoversi per migliorare la condizione psicofisica dell'individuo, attraverso il sistema elettromagnetico. Determinati colori possono quindi, secondo tale pratica, riportare l'equilibrio in queste correnti, che vengono abbinati ai Chakra. Il terapeuta che utilizza tale pratica, una volta compresi gli scompensi che devono essere colmati, valuta come agire e come avvicinare i colori alla persona: ciò può avvenire tramite irradiazioni del corpo di fonti luminose di determinati colori, massaggi con pigmenti e prodotti del colore scelto, o bagni di colore con acqua colorata.



Nell'immagine, presa dal web, possiamo leggere la descrizione di alcuni colori e di come vengono utilizzati per la cromoterapia.


Informandomi su questa pratica sono venuta a conoscenza del Centro Studi Ailight - La Scuola sull'Energia del Colore, di cui vi lascio QUA il link del sito ufficiale, e ho avuto il piacere di confrontarmi con Iliana Manfredi, Presidente Ailight. Questa scuola ha lo scopo di diffondere l'Energia del Colore, che può portare ad uno stato di benessere del corpo, del fisico e dello spirito. Uno strumento utilissimo che agisce in contemporanea su più aspetti dunque, senza prendere in esame vere e proprie patologie o problemi medici in quanto come ricorda Iliana Manfredi non ci si occupa di ambiti medici, che è bene trattare con persone competenti in altri campi. Ma non dimentichiamo che ai colori viene riconosciuto il grande merito di alleviare situazioni di stress e donare energia, agendo quindi a livello emozionale sull'individuo, oltre che alleviare diversi disturbi e sintomi. Si tratta di un'ampio aspetto della nostra vita e quotidianità che agisce in ognuno d noi sia nella propria singolarità che nei rapporti con gli altri. L'Energia del Colore può essere utilizzata quindi per diversi aspetti e può essere utile ad un'ampia fascia di persone che ne possono beneficiare in diversi modi: non vi sono infatti particolari controindicazioni ma come tutte le procedure deve essere eseguita con coscienza da persone preparate. Un valido aiuto dunque, discusso fin dai tempi più antichi da personaggi illustri quali Newton, Goethe e diversi altri, e che può essere interessante approfondire personalmente nei diversi portali che si occupano di questo, tra i quali, appunto, il Centro Studi Ailight, che offre un'ampia argomentazione sull'importanza riconosciuta al Colore, e troppo spesso sottovalutata.

Ringrazio dunque Iliana Manfredi per le informazioni che ha potuto darmi in merito, e tutti coloro vorranno ampliare questo argomento per permettere una maggiore informazione chiara su queste pratiche alternative.
    
Per conoscere i prossimi appuntamenti e discipline che tratteremo con il nostro percorso "Sfumature di Benessere" visita QUESTO link!

                              Lalla



giovedì 11 dicembre 2014

Contest fotografico "Natale in una foto"

Ciao a tutti e benvenuti al mio Contest Natalizio! Per chi non ne avessi mai sentito parlare, un contest è un piccolo concorso a premi in cui tutti possono partecipare, che prevede un piccolo premio recapitato a casa del vincitore, che non deve sostenere nemmeno le spese di spedizione.



Come prima cosa vi mostro i premi che riceverà a casa la vincitrice, sono piccoli pensieri che spero possano piacere!
La crema viso idratante nutriente è della marca Argital, certificata Ecobio, controllata da Icea per Lav (Lega Anti Vivisezione), e VeganOk, senza prodotti di derivazione animale. Potete controllare le altre certificazioni di questa marca nel loro sito ufficiale. Un altro prodotto presente nel pacco sarà una minitaglia Olio Viso Comfort marca Weleda, non profumato, delicatissimo, che ho avuto modi di provare e amare, e che volentieri vi regalo per farvi provare questa linea!
Un altro piccolo pensiero sono inoltre gli incensi profumati alla vaniglia della marca Auroshika, prodotti naturali senza metalli pesanti, per ricreare un ambiente sereno e rilassante!
Inoltre riceverete, insieme a questi piccoli premi, anche uno sconto di 15 euro per il sito di materie prime Camelis, di cui vi lascio QUA il link, ricco di tantissimi prodotti e curato dall'esperienza di Elisa, la gentilissima proprietaria sempre disponibile a fornire aiuto e consigli!
Condizioni di uso dello sconto:
Il coupon è valido fino al 31/01/2015, applicabile ad un ordine di qualsiasi cifra. Resteranno escluse le spese di spedizione (6,91 euro) per ordini con totale scontato inferiore ai 60 euro. Il codice è utiliuzzabile solamente una volta e verrà comunicato al vincitore via mail.
Nel pacco potrebbero esserci sorpresine inserite all'ultimo minuto... Chissà!






Come si partecipa a questo Contest:
Si tratta di un contest fotografico, alla quale si può partecipare con dunque con una foto singola o più foto montate in collage (un'entrata unica per partecipante, dunque le foto sono più di una devono essere sistemate in un collage). La foto delle raffigurare il vostro albero di Natale, ma non solo. Presepe, addobbi, luci, qualsiasi cosa da voi usata per creare atmosfera natalizia in casa (o in giardino, o perchè no, nel vostro ufficio o negozio), potrà partecipare. Insomma, fatemi entrare nelle vostre case e mostratemi il vostro Natale in una foto!

  • Potete inviare le vostre foto alla mail naturalmentelalla@virgilio.it , con nome, cognome, città di provenienza e se volete una breve descrizione su ciò che la foto ritrae. Queste informazioni (eventualmente accorciate se troppo lunghe), e le foto, verranno pubblicate su facebook in un album adibito al contest, e sul blog. Il concorso inizierà dal momento in cui questo articolo sarà online e si chiuderà nella mezzanotte del 25 dicembre, momento in cui non pubblicherò più foto e non riterrò valide quelle ricevute successivamente. Dopo tale data verrà comunicato il nome della vincitrice nelle due piattaforme, e da quel momento avrà 4 giorni per indicarmi via mail i suoi recapiti al quale spedire il pacco. Scaduto tale termine riassegnerò il dono. 
  • Il contest sarà valido con almeno 10 foto partecipanti.
  • La persona vincitrice verrà scelta a mio giudizio, in base a chi riterrò più meritevole nell'idea e nella realizzazione dell'addobbo.
  • E' necessario, per partecipare, essere maggiorenni e avere un indirizzo italiano a cui spedire il pacco. Come sempre è facoltativo ma molto gradito essere iscritti al mio blog e condividere questo articolo tra i contatti!
Spero di aver detto tutto e come sempre vi invito a scrivermi privatamente o in un commento gli eventuali dubbi che dovessero esserci!

         Lalla


martedì 9 dicembre 2014

Collaborazione Azienda Biolù

In questo articolo vi voglio parlare di una collaborazione che ho avuto modo di effettuare con un'azienda che ho avuto modo di incontrare anche a Sana 2014, Biolù è un'azienda italiana che produce cosmetici e detergenti per la cura della casa, certificata VeganOK, e biologica. In particolare Biolù si contraddistingue per l'attenzione che pone nei confronti dell'ambiente, che si traduce nella scelta, piuttosto particolare e inconsueta, di proporre prodotti alla spina che limitano al minimo l'impatto ambientale prodotto dai tantissimi flaconi usati per imbottigliare e commercializzare i prodotti, che una volta terminati diventano rifiuti da smaltire. Vi mostro ora il prodotto che ho avuto modo di provare e di cui vi parlerò a breve:



Il flacone è arrivato imballato in questa scatola di cartone, con corriere, e protetto da carta per attutire gli urti, con scotch per chiudere il tutto.



Ho avuto modo di provare questo prodotto più volte, molto incuriosita dal nome.
Si chiama Sapone Capelli Secchi e trattati, al geranio e rosmarino bio.
Il prodotto è venduto in confezione di plastica trasparente, svitabile e riutilizzabile per i prodotti alla spina, così come riportato sulla confezione stessa.



La consistenza di questo prodotto non è particolarmente densa (cosa che non mi disturba troppo a dire la verità), ma nemmeno troppo liquida (cosa che invece non amo affatto negli shampoo), ma trovo sia un giusto compromesso che permette un uso confortevole del prodotto, senza che si persa nella vasca per la sua consistenza troppo liquida. Il profumo ricorda molto quello del geranio, e lo trovo piuttosto dolce. ha tra i principi attivi olio di oliva Bio, Ceramidi di Girasole e oli essenziali. Questo prodotto mi ha lasciato i capelli e la cute piacevolmente profumati e nel complesso mi sono trovata bene: ha un medio potere schiumogeno e trovo che sia uno shampoo dal buon potere lavante. Non ho riscontrato particolari benefici per quel che riguarda i capelli secchi, che così erano e così sono rimasti anche dopo diversi usi, ma trovo che come per tutti i prodotti le esperienze siano molto soggettive dunque sarei interessata a sapere, tra coloro che hanno provato questo prodotto che a quanto vedo è una Novità, se hanno riscontrato benefici sui capelli secchi.

Come sempre, ringrazio l'azienda Biolù di cui lascio QUA il link del sito, per tutti coloro volessero conoscerla o visionare i suoi prodotti, e ricordo che come in tutti i casi non sono pagata da questa azienda, di cui ho effettuato una recensione imparziale e non influenzata dall'azienda stessa.


                               Lalla

martedì 2 dicembre 2014

Collaborazione Cellublue

Oggi vi parlo di una collaborazione particolare, che ho effettuato con molta curiosità.
L'azienda di cui vi parlerò ha la sede principale in Francia ma troviamo la sua versione del sito anche in italiano. Sto parlando dell'azienda Cellublue, che ci propone un dispositivo pensato per contrastare ed eliminare i segni della cellulite che molto spesso affliggono la pelle di noi donne.
Si tratta di una piccola coppetta realizzata in materiale plastico morbido che grazie al massaggio che effettua tramite l'effetto ventosa attiva la lipolisi delle cellule, ovvero la rimozione del grasso, oltre ad attivare la circolazione.


Cellublue mi è arrivato a casa nel pacchetto che vedete in foto, in busta imbottita, con quello che trovate nella foto sopra, un sacchettino per contenerlo e un piccolo foglietto con qualche indicazione.


La coppetta è azzurra e le dimensioni sono tali da far restare il bordo comodamente nel palmo della mia mano. La parte bel bordo in particolare è più spessa per permettere un effetto ventosa ottimale.


Le istruzioni per usare Cellublue mi sono arrivate in un pdf via mail, ben descritte, in un italiano un pò arrampicato (probabilmente tradotto dal francese), ma comunque chiaro.

In queste istruzioni viene indicato di usare il prodotto su pelle ben oleata, per facilitarne lo scivolamento, spiega quali movimenti devono essere eseguiti (per pochi minuti ciascuno), e indica come ridurre la potenza della suzione. Al termine degli esercizi consiglia di bere una certa quantità di acqua per eliminare le tossine, indica le categorie di persone al quale è sconsigliato l'uso e spiega eventuali effetti indesiderati e come pulire la coppetta.

La mia esperienza con Cellublue è iniziata circa un mesetto fa, ed eseguita con costanza, così come il pdf indica. Premesso che soffro di cellulite non a livelli esagerati, ma comunque avevo (ahimè!) zone da trattare più che altro in corrispondenza dei glutei, è proprio su queste zone che ho lavorato.
Ho usato del normale olio vegetale, a volte anche diverso di giorno in giorno, e fin dalla prima applicazione ho riscontrato un certo dolore nel muovere Cellublue una volta applicato. Ho rilasciato un pò la pressione al suo interno per ridurre l'effetto suzione così come consigliato, ma il problema si è prolungato per diverso tempo (e anche quando si è quasi del tutto attenuato non riesco a capire quanto sia per maggior delicatezza del movimento o forse per abitudine). Il dolore si presentava maggiormente muovendo la coppetta, più che tenendola ferma. L'area fotografata è di una porzione di coscia e non di gluteo, ma mostra come la coppetta agisce (al suo interno si nota la pelle che viene risucchiata).


Al termine del trattamento non ho riscontrato grosse differenze, forse una pelle leggermente più liscia, ma il fatto che io partissi da condizioni non disastrose non mi fa rendere del tutto conto dei progressi ottenuti.
Durante il trattamento numerosi sono stati i segni rossi (scomparsi poi dopo breve), che così come indicato tra gli avvertimenti nel pdf potevano presentarsi. In particolare un livido piuttosto evidente mi è comparso nei primi giorni in cui stavo facendo pratica col livello di suzione.
Ovviamente questo trattamento deve essere un aggiunta ad uno stile di vita sano, da mantenere costantemente. Dai vari siti che vendono il prodotto ho notato che questo costa 18,90 euro. Personalmente è un prodotto che non ricomprerei, ma trovo che l'esperienza sia molto soggettiva dunque è un piccolo sfizio dalla spesa non eccessiva che può essere acquistato per provarlo e valutarne i benefici.

Qualcuno di voi ha provato questo prodotto?
Cosa ne pensate in tal proposito?

                                               Lalla



sabato 29 novembre 2014

Sfumature di Benessere: la Cristalloterapia

Benvenuti al primo appuntamento di Sfumature di Benessere, un percorso variegato e spero interessante su diverse pratiche alternative più o meno conosciute, articolato in 15 appuntamenti, spesso ampliati dalla grande esperienza di professionisti del settore.
La Cristalloterapia è una pratica di medicina alternativa non invasiva che sfrutta le proprietà benefiche di alcuni cristalli e pietre. Questa terapia (così come altre), si basa sul principio che il nostro corpo possiede un campo magnetico con il quale i diversi minerali possono interagire, modificando quindi il nostro stato psicofisico. In realtà l'uso di pietre e cristalli è diffuso fin dall'antichità per gli scopi più disparati, impiegati come talismani, amuleti o portafortuna, ma solo negli anni Ottanta la Cristalloterapia viene inserita tra le terapie naturali. 




Le capacità terapeutiche dei minerali sono tutt'ora molto discusse e attualmente non ci sono studi che dimostrano le loro effettive proprietà benefiche, ma come per tante altre discipline sono stati riscontrati miglioramenti sotto vari aspetti anche in individui che non possono essere condizionati dall'effetto placebo, come ad esempio i bambini. Il terapeuta che adotta i cristalli e le pietre per apportare benefici sceglie i cristalli in base alle problematiche da affrontare e generalmente li mette in contatto con i canali o i chakra, o talvolta viene consigliata la vicinanza con questi elementi conservandoli come monili da appendere al collo o in altri gioielli. 

Che cosa sono i chakra?

I chakra sono i centri energetici del nostro corpo, ovvero i canali in cui scorre l'energia. Nel nostro corpo umano ne sono stati identificati sette, localizzati come mostra l'immagine. L'argomento dei Chakra è molto ampio e meriterebbe un articolo a parte che per conoscenze poco approfondite che ho non scriverò. Ma può essere uno spunto per informarsi nei numerosi portali di estetica ayurvedica che offrono spiegazioni ben fatte su questo argomento.



Ogni pietra utilizzata ha dunque lo scopo di aiutare ogni persona a recuperare il proprio equilibrio energetico, assorbendo o donando energia.
La parola -terapia può però indurre in errore la persona che cerca aiuto in queste pratiche: allo stato attuale e secondo gli studi fatti queste tecniche non sono da considerarsi come sostituzioni di un parere medico e di eventuali cure che questo consiglia, bensì, eventualmente, come un'integrazione a tale parere. Anche i segni zodiacali sono associati alle pietre, in base alle caratteristiche del segno stesso. Le pietre e i cristalli sono così numerosi che sarebbe impossibile per me stilare una lista di questi con i relativi usi in Cristalloterapia. Qualora siate curiosi di conoscerne qualcuno il Web è pieno di pagine che ne descrivono questi aspetti, e anche informandosi  bene è possibile cercare in ogni singola città se sono presenti centri che adottano questa terapia alternativa o che organizzano corsi ed incontri informativi per tutti coloro fossero interessati a saperne di più.


Per conoscere i prossimi appuntamenti e discipline che tratteremo con il nostro percorso "Sfumature di Benessere" visita QUESTO link!

                                    Lalla



giovedì 20 novembre 2014

Collaborazione coppetta mestruale Lunette

La collaborazione di cui vi parlo oggi mi ha portato in Finlandia, patria della coppetta mestruale Lunette. Come ormai avrete capito questo dispositivo viene da me pubblicizzato sempre molto volentieri, ritenendolo un'alternativa validissima ai più comuni assorbenti e tampax. Per chi non conoscesse il prodotto trovate in fondo all'articolo un link con tutte le info utili a riguardo.
Come prima cosa vi mostro quello che mi è arrivato, per poi descrivervi la coppetta nello specifico.



Il pacco che mi è arrivato era una busta di carta etichettata, purtroppo arrivata un pò lacerata ma con il contenuto ben protetto.



Conteneva la coppetta, che ho scelto giallo (anzi, lo ammetto, il colore lo ha scelto il mio ragazzo!) con il foglietto illustrativo, alcuni adesivi colorati con frasi ad effetto, una borsina di tela con scritto in inglese cosa sia la coppetta mestruale, una cartolina firmata dalla responsabile con cui ho avuto modo di parlare e delle salviette per pulire la coppetta, in bustine monouso, molto comode.

La scatolina che conteneva la coppetta presentava sul retro le prime indicazioni su come questa  si usa e delle immagini di spiegazione. le scritte in questo spazio sono in inglese.




Gli adesivi che ho ricevuto so che alcune ragazze li hanno usati per tappezzare bagni pubblici, per pubblicizzare come possono la coppetta mestruale e diffondere almeno un pò di curiosità su questo argomento.

La borsina che invece ho trovato nel pacco recita il seguente messaggio, in inglese:


Salva il pianeta (o almeno i corsi d'acqua). Ecco cosa recita la cartolina firmata dalla responsabile con cui ho parlato, Eija Tiittanen, gentilissima e paziente leggendo il mio inglese tutt'altro che perfetto.



Le salviette che ho ricevuto non ho ancora avuto modo di usarle, visto che riesco a muovendomi bene anche fuori casa con poca acqua o pulendola alla buona con della carta, ma torneranno sicuramente utili! L'inci è molto semplice ma mi lascia un pò perplessa, in quanto si presuppone che usando le salviette non si ha la possibilità di sciacquarla poi successivamente.



Il foglietto illustrativo che spiega cose utili sulla coppetta è invece in italiano, e viene evidentemente adattato in base a chi deve ricevere il pacco.



Nella foto generale non è presente questa spilletta, che finita chissà dove ho notato solo diversi giorni dopo, che riporta il nome della coppetta.



Ma passiamo a parlare della coppetta, i cui vi mostro delle foto per mostrarvi le principali caratteristiche. Scusate le foto dai colori accesissimi ma il flash ha fatto un effetto strano di cui mi sono resa conto solo dopo averle caricate al pc!


Come vedete la coppetta che mi è arrivata è dotata del sacchettino in tinta, con un piccolo motivo floreale. Quella che vedete è la taglia più piccola, adatta a chi non ha partorito e/o ha meno di 30 anni (questi sono solitamente i parametri che si usano per scegliere questa taglia). La coppetta presenta degli anelli in rilievo alla base, che ne aiutano l'estrazione, e anche il gambo presenta questi tre rilievi che ne aiutano l'operazione, anche se ricordo sempre, il gambo deve aiutare solamente a risalire fino al culetto della coppetta, e non per tirare la coppetta.



Ho avuto modo di provare diverse altre coppette e posso fare un piccolo confronto.
La Lunette ricordala Eco-Cup e la LadyCup come forma e capienza, a differenza di quest'ultima non è trasparente e lucida ma di un bel colore acceso e quasi "vellutata" al tatto. Non ho ancora tagliato il gambetto e non so se lo farò. Pur essendo abbastanza lungo così mi trovo bene ad usarla rivoltata e in questo modo elimino il problema.
In generale posso dire che è una delle coppette con la quale mi trovo meglio, una buona via di mezzo anche come morbidezza (ben diversa dalla Mami Cup che trovo veramente troppo morbida e uso come coppetta di scorta, ma se posso scegliere uso sempre le altre). Riesco a fare praticamente tutte le pieghe, anche se alla fine utilizzo sempre quelle due o tre, e la trovo molto comoda anche una volta inserita.

Penso di aver detto tutto quello che sia di interesse per chi usa già coppette mestruali ed è interessata a saperne di più sulla marca in questione. Per chi invece non conosce proprio il prodotto e necessita di qualche informazione più generale (come si usa, dove si trova, dubbi e risposte generali), lascio QUA il link al mio articolo di presentazione!

Ovviamente come per tutte le collaborazioni ringrazio l'azienda per l'opportunità che mi ha regalato e preciso che non sono stata pagata nè condizionata nella stesura della mia recensione, che si basa su criteri soggettivi e personali.

Per info o domande in privato:
naturalmentelalla@virgilio.it


                               Lalla


lunedì 17 novembre 2014

Sfumature di Benessere: 15 pratiche per stare bene.

In questo breve post vi voglio presentare un nuovo percorso, che ho scelto di chiamare Sfumature di Benessere.
In questi appuntamenti parleremo di tutte le arti e pratiche curative mirate ad aiutare a migliorare il benessere psicofisico di una persona, basandosi su principi diversi che andremo ad analizzare volta per volta, in base a quello che so e che spero di imparare anche grazie al vostro aiuto, correggendomi laddove sbaglio ed integrando le mie informazioni con le vostre.



Questi gli appuntamenti, che distribuirò in un lasso di tempo da definire per poter integrare anche altri post nel blog.


1° appuntamento: la Cristalloterapia. 
2° appuntamento: la Cromoterapia.
3° appuntamento: l' Oligoterapia.
4° appuntamento: l'Argilloterapia.
5° appuntamento: la Coppettazione
6° appuntamento: il Massaggio Hot Stones.
7° appuntamento: l'Agopuntura.
8° appuntamento: la Moxibustione.
9° appuntamento: la Riflessologia Plantare.
10° appuntamento: la Vinoterapia.
11° appuntamento: la Floriterapia.
12° appuntamento: la Fitobalneoterapia.
13° appuntamento: la Cioccolatoterapia.
14° appuntamento: la Fitoterapia.
15° appuntamento: l'Omeopatia.


Alcune pratiche sono più conosciute e diffuse, se non altro già sentite nominare, altre forse risulteranno nuove e poco conosciute. Per alcune pratiche ci sarà la collaborazione di professionisti del mestiere, che gentilmente mi hanno offerto la loro collaborazione per poter dare informazioni il più dettagliate e precise possibili!
Vi aspetto numerosi per questi appuntamenti che anticiperò prima di pubblicarli volta per volta, per poter dare a modo a tutti di seguirli appena pubblicati!

                    Lalla